Casa Gliubich

via Credaro, Roma

"Siete proprio sicuri che un pavimento non possa essere anche un soffitto?"
(Maurits Escher)

in collaborazione con Arch. Fabiana Riparbelli

Il progetto mira a valorizzare lo spazio dedicato al soggiorno rendendolo aperto e visibile sin dall'ingresso. Sfruttando l'affaccio sulla corte interna, è stato creato un blocco servizi composto di due bagni ed un ripostiglio. La parete di accesso a questi locali fa da sfondo alla zona giorno. La particolarità più rilevante del progetto è proprio lo studio del dialogo tra il soggiorno ed il blocco dei servizi. Il passaggio tra l'uno e l'altro avviene attraverso una libreria in cartongesso a tutta altezza che da una parte diviene elemento caratterizzante del salone, e dall'altra svolge la funzione di mascherare gli accessi ai servizi.